mercoledì 30 gennaio 2008

Mi muovo, fuggo via
scappo lontano da te e da me
chiudo cassetti che non devono aprirsi
la nostalgia mi attanaglia dentro una morsa che toglie il fiato
tutto è inutile, tutto è immobile
più sposto l'aria, più non fa altro
che entrarmi nei polmoni il tuo respiro, che non c'è.
E le emozioni che più vorrei che sparissero
non sono altro che l'essenza di quello che sono dentro
le braci del fuoco che ci scaldava
lasciano un sordo dolore che ancora non si spegne.

Nessun commento: